Chiesa_Santa_Maria_De'Armeniis

Matera in Arabo: Sicomoro e FAI raccontano S. Maria de Armeniis

Il Sicomoro con lo SPRAR partecipa alle giornate Fai d’Autunno

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con le Giornate Fai d’Autunno 2018 che vedranno coinvolti i ragazzi accolti nel progetto SPRAR del Comune di Matera, gestito dalla Cooperativa Il Sicomoro.
Sabato 13 ottobre Bah Yahya, originario del Gambia, e Mohamad Abou Chakha, siriano, vestiranno i panni di ciceroni assieme agli alunni del Liceo Artistico Levi di Matera.
Ci racconteranno della storia e delle particolarità artistiche della chiesa rupestre S. Maria de Armeniis in lingua inglese e in lingua araba.
Una scelta, quella di non utilizzare la lingua italiana, al fine di favorire l’incontro tra culture e lingue diverse mediante la condivisione dell’amore per l’arte. E non è un caso che sia stato scelto questo sito, realizzato dagli Armeni, popolo migrante che s’insediò a Matera nell’XI secolo, protagonisti di un fenomeno, qual è quello migratorio, che continua a dimostrare di non avere confini né geografici né temporali.

L’attività rientra nell’ambito del progetto “FAI: ponte tra culture”, attivo nella Delegazione di Matera dal 2016. Il progetto risponde al bisogno di coinvolgere anche i cittadini di origine straniera presenti in Italia, nelle attività di formazione e partecipazione attiva, al fine di favorire il loro coinvolgimento nella vita culturale e interagire con le loro culture per sviluppare quel senso di comunità che nasce dalla condivisione e commistione di saperi e culture.

Vi aspettiamo sabato 13 e domenica 14 dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17 (ultimo ingresso alle 16:30) presso la chiesa S. Maria de Armeniis.

Vi aspettiamo anche domani, sempre a Santa Maria de Armeniis, insieme a Delegazione FAI Matera 👉👉 www.ilsicomoro.net

Pubblicato da Il Sicomoro su Sabato 13 ottobre 2018


LASCIA UN COMMENTO