matera sociale bello dell'italia

Il Bello dell’Italia passa dal Sicomoro

Sabato 27 ottobre, dalle 18, Matera diventa la sede della seconda tappa del Bello dell’Italia 2018. Fino alle 20.30, Casa Cava (nel cuore del Sasso Barisano) sarà teatro di un racconto multimediale del territorio. Alla cooperativa sociale il Sicomoro il compito di raccontare la Matera solidale, che sa accogliere e integrare.

Il tema è «La cura», ovvero il film di una città che è passata dagli abissi di una profonda situazione di degrado ai cieli della Capitale europea della cultura. La sfida che aspetta la città tra due mesi, il cinema, che ha aiutato il rilancio di questa città, la musica, la scienza e la creatività imprenditoriale, tutti ingredienti essenziali del racconto della città di Matera. Tenuti insieme da un collante silenzioso e operativo, a volte lontano dal racconto mediatico della Capitale della cultura: la solidarietà, e le sue tantissime storie di inclusione che danno anima e cemento alla comunità locale. Tra queste il racconto della cooperativa il Sicomoro, dalla voce del presidente Michele Plati, a cui il Corriere della Sera con Roberta Scorranese ha chiesto di presentare il lavoro che facciamo tutti i giorni. Le persone e le storie che incontriamo e proviamo a costruire con l’aiuto di tanti.

E poi uno speciale video a cura di Antonio Crispino, che presenterà la storia di Trésor. Uno dei maestri artigiani della Silent Academy, progetto che stiamo costruendo insieme alla Fondazione Matera 2019 e che sarà parte del programma culturale europeo.

La storia più bella che ho raccontato quest'anno. Non c'è nessun buonismo, nessun politicamente corretto, nessuna…

Pubblicato da Antonio Crispino su Lunedì 29 ottobre 2018

 

Stiamo accompagnando la storia di integrazione di Trésor e la sua famiglia con un finanziamento del FAMI (Fondo Asilo Migrazione e Inclusione), attraverso il progetto FraNoi guidato dal Consorzio Farsi Prossimo, di cui siamo partner per la Basilicata. E ancor prima è stato ospite dello SPRAR del Comune di Matera, gestito dal Sicomoro.

La serata sarà aperta proprio richiamando la storica attenzione della nostra terra all’impegno civile: Ulderico Pesce darà voce infatti a Rocco Scotellaro, personaggio simbolo di questa terra, poeta, sindaco e intellettuale riferimento essenziale anche per tutti noi. E poi Paolo Verri, Giuseppe TragniParide Leporace con uno degli ospiti più attesi della serata, l’attore Alessandro Preziosi; Danilo VignolaLuciana De Fino, Fausto Villani; la scienza, con Vito Gaudiano, Francesco Cellini. E il gran finale con le cantate barocche: interpreti il soprano Mimì Coviello e il tiorbista Giuseppe Petrella. A seguire, aperitivo per tutti!

Oggi siamo sul Corriere della Sera nello speciale dedicato a Il Bello dell'Italia con la storia di Tresor e la…

Pubblicato da Il Sicomoro su Mercoledì 31 ottobre 2018


LASCIA UN COMMENTO

Luca Iacovone

Seguo i nuovi progetti di innovazione sociale della cooperativa, da Panecotto alla Silent Academy di Matera 2019. Sono nel team che accompagna gli inserimenti lavorativi di persone in condizioni di svantaggio. Responsabile dell'area comunicazione.

Post recenti

Arte e integrazione sociale: i casi della Silent University Ruhr e della Silent Academy

Con lo SPRAR a scuola di italiano al Musma

Le Argonautiche di San Chirico Raparo

Il Bello dell’Italia passa dal Sicomoro

Agli anziani del Brancaccio il primo saluto della Madonna di Viggiano a Matera

Instagram